Degustazione: Prosciutto Crudo di San Daniele e vini in abbinamento

Tante e famose sono le DOP del Belpaese,testimoni delle nostre antiche tradizioni e dell’amore per la buona tavola italiana. Tra le eccellenze gastronomiche famose nel mondo troviamo anche il prosciutto crudo di San Daniele. La zona tipica di produzione si trova nel Friuli centrale,lungo il corso del Tagliamento. Qui l’ideale microclima unito alla qualità della materia prima (solo cosce fresche di suini provenienti dal Centro Nord), ad una particolare tecnica di lavorazione e all’antica sapienza dei produttori,fa sì che il prosciutto di San Daniele sia così riconoscibile e richiesto. I risultati di cotanta passione li si ritrova nella fetta:profumata carne magra rosso-rosata con striature di grasso, aroma delicato che diventa più persistente con il protrarsi della stagionatura ( la cui durata minima è di 13 mesi, ma che può arrivare ai 16, 18, 24 mesi).

Il sapore è dolce ed equilibrato,la sapidità e gli aromi tipici della carne stagionata si fondono insieme e producendo una piacevolissima ed appagante sensazione. La consistenza della fetta al palato è particolarmente morbida, tale da poter dire che “si scioglie in bocca”. Per un prodotto così gustoso e unico abbiamo identificato sei possibili vini in abbinamento, certi di potervi suggerire sei ottimi matrimoni di gusto.

CHAMPAGNE BRUT ROSè FLEUR DE FLO

Marguerite Guyot

Uno dei petali di Florence Guyot, nella sua versione rosata. Uvaggio comporto dal 30% di uve Pinot Noir, 30% Chardonnay, 30%Pinot Meunier e un rimanente 10% di Coteaux Champenois che subisce un leggero e sapiente affinemento in barrique. Il calice è di color rosa salmone trasparente e brillante, con riflessi ambrati. All’olfattiva sprigiona elegantissime note fruttate di frutta rossa matura, ciliegie e lamponi in chiusura,accompagnate da una leggera speziatura a contorno, pepe rosa e bacca d vaniglia. La sorsata è ampia, morbida, aggraziata, il perlage è fine, persistente,vellutato.  Una stupenda nota fresca bilanciat, una bella sapidità non aggressiva, rendono questo calice equilibrato e armonico, di carattere e tessitura. Ottimo nel rito dell’aperitivo,splendido con i salumi della tradizione italiana come le morbide fette di prosciutto di San Daniele, anche con melone di contorno. Adattissimo a tutto pasto.

METODO CLASSICO ROSè

Lini910

La vocazione spumantistica di questa cantina è nota ed in questo calice è ben evidente. Prodotto con uve di Pinot nero in purezza,36mesi sui lieviti per questo Metodo Classico. Un bellissimo colore riempie il calice, rosato brillante, non carichissimo ma ben limpido. L’olfattiva è particolarmente intrigante e affascinante:sono note fruttate piene ma non aggressive, in armonie con tinte croccanti di lieviti, biscotti appena sfornati e marmellate di frutti di bosco. Un’ eleganza accompagnata da una bella corposità, che regala con grande armonia note fresche e persistenza, anche grazie ad una ben dosata sapidità. Perlage fine, tenace e raffinato. Una sorsata piena di gusto e di stile,che si presta con facilità a  numerosi piatti, dall’aperitivo al pesce crudo, che consigliamo vivamente su un grissino torinese fatto a mano con fette di San Daniele:abbinamento riuscitissimo e di grande soddisfazione.

RIBOLLA GIALLA COLLIO DOC L’ADELCHI

Venica

Splendida realtà del Collio friulano, zona a grande vocazione enologica dove la passione per la viticultura si unisce a paesaggi unici. La cantina propone vini tipici, di grande carattere e riconoscibilità. Una gran bella interpretazione del vitigno Ribolla,che affina per 5 mesi sui lieviti. All’olfattiva si apre con copiose note fruttate, tinte agrumate e note floreali e aromatici. La sorsata è armonica, grande l’equilibrio, caldo e sapido, ottima la lunghezza. Una persistenza ed un carattere tale che lo rendono adatto a molteplici abbinamenti che spaziano dalla carne al pesce. Ottimo ben freddo come aperitivo, in particolare con fritti misti. Si consiglia di gustarlo accompagnato dal crudo di San Daniele e focaccia salata al rosmarino: le note aromatiche del vino andranno ad unirsi perfettamente con il profumo del Rosmarinus, la freschezza sarà perfetta compagna della morbidezza della tenera fetta di prosciutto.

PIGNOLETTO COLLI D’IMOLA DOC

Merlotta

Il Pignoletto,re delle colline imolesi, in abbinamento con il prosciutto San Daniele è assolutamente perfetto. Questo calice,limpido e trasparente con note leggere brillanti paglierine, regala una bellissima olfattiva pulita. Sono note di frutta matura e leggera aromaticità, che tornano circolari in retrolfattiva. Al palato è corrispondente nel gusto e nelle aspettative, con una decisa armonia. Sapido il necessario, anche grazie ai terreni, è equilibrato  tra parti morbide e dure, con eleganza. Non sfigurerà  nelle calde sere estive, ghiacciato e neppure accompagnato da finger food negli aperitivi.

BLANC DE NOIR DOSAGE ZERO 2006

Alessio Dorigo

Solo uve di Pinot nero per questo calice maschile,tagliente e netto. Le note fruttate del vitigno emergono tutte, accompagnate da una buona aromaticità e balsamicità, dovuta anche all’uso di barriques di secondo passaggio,che ne ammorbidiscono i toni. È sapido e minerale, equilibrato nel calore e nelle note acide,grande la classe e la tenuta. Si presta senza dubbio a tutto pasto, anche grazie ad una leggera tessitura tannica, che non solo non stona, ma incide nel carattere, positivamente. Ovviamente è ottimo anche come calice d’aperitivo, ben freddo. Non accontentatevi di stuzzichini banali e mettetelo alla prova con piatti di salumi e con taglieri di prosciutto San Daniele, con il quale condivide territorialità ed eccellenza.

FRANCIACORTA DOCG ROSè EXTRA BRUT

Santus

Solo uve di un’unica annata per questo calice, su precisa scelta dei titolari, Maria Luisa Santus e Gianfranco Pagano. Pinot nero in purezza, che regala decise e generose note fruttate di lamponi, fragole, mirtilli e ciliegie, accerchiate da una buona aromaticità e da tinte di pane croccante. Assolutamente equilibrata e circolare la sorsata. È morbida la schiuma, che avvolge il palato con grazia e senza prepotenza. Bolle di classe ed educate, che accompagnano una bella nota sapida e fresca. Un bicchiere di massima soddisfazione, che si presta con poliedricità a molteplici abbinamenti, compreso un bel tutto pasto. Ottimo con copiose fette di prosciutto San Daniele, anche come ingrediente di un caldo gnocco al forno, cosparso di sale grosso.

Fonte: Premiata Salumeria Italiana (4/13) di Laura Franchini

16 e 17 marzo, nuova tappa a Orvieto per il Prosciutto San Daniele

Il Consorzio del prosciutto di San Daniele – in collaborazione con Le Cesarine-Home Food ha organizzato, per il 16 e 17 marzo a Orvieto, la tappa umbro-toscana del tour “San Daniele, il prosciutto per ogni pane italiano”. Vi aspettano degustazioni guidate da non perdere, dove protagonista è il prosciutto di San Daniele, accompagnato per l’occasione da tipi di pane e vini selezionati delle regioni Umbria e Toscana.

La prenotazione è obbligatoria. La partecipazione agli appuntamenti è gratuita

Qui tutte le info sulle giornate

16 e 17 febbraio, nuova tappa a Bologna per il Prosciutto San Daniele

Il Consorzio del prosciutto di San Daniele, in collaborazione con Le Cesarine-Home Food, ha organizzato per il 16 e il 17 febbraio una nuova tappa, in terra emiliana,  del tour “San Daniele, il prosciutto per ogni pane italiano”. Un appuntamento, questo di Bologna,  da non perdere per gli amanti dei prodotti di eccellenza e delle degustazioni guidate, dove protagonista è il prosciutto di San Daniele, accompagnato per l’occasione da tipi di pane e vini selezionati della regione Emilia-Romagna.

La prenotazione è obbligatoria. La partecipazione agli appuntamenti è gratuita.

Qui il link con tutte le informazioni

Il viaggio continua per il prosciutto di San Daniele

Sabato 16 e domenica 17 febbraio 2013 il tour  “ San Daniele, il prosciutto per ogni pane italiano”, farà tappa a Bologna all’ Una Hotel Bologna in Viale Pietramellara 41/43.

Il consorzio del prosciutto di San Daniele, in collaborazione con Le Cesarine-Home-Food, vi invita all’evento emiliano del suo tour e a partecipare alle  imperdibili degustazioni guidate. Indiscutibile protagonista sarà il prosciutto di San Daniele, il cui gusto delicato e aromatizzato verrà accompagnato per l’occasione da tipici e selezionati tipi di pane e vini della regione Emilia-Romagna.

I visitatori, in seguito alla prenotazione obbligatoria, potranno partecipare gratuitamente ai ghiotti appuntamenti.

Qui di seguito il link per tutte le informazioni, prenotazioni ed orari.