In arrivo il Festival del Prosciutto: inaugurerà Cannavacciuolo

(REPUBBLICA.IT – PARMA) La 18esima edizione del Festival del Prosciutto di Parma 2015 sarà inaugurata dallo chef pluristellato Antonino Cannavacciuolo venerdì 4 settembre a Langhirano. Ai tradizionali interventi delle istituzioni seguirà il suo spettacolare show cooking in Piazza Ferrari, appositamente allestita con un maxi schermo in grado di riprendere la sua maestria ai fornelli.

La rassegna continuerà fino al 20 settembre: una grande festa fatta di buon cibo, musica e cultura per celebrare e degustare il Re dei Prosciutti nelle sue mille sfaccettature e per apprezzare le bellezze naturalistiche e culturali del territorio in cui nasce e a cui è strettamente legato. Parma e tutti i comuni della provincia metteranno a disposizione dei visitatori un programma variegato di iniziative che spazierà dalle degustazioni agli eventi culturali, dagli spettacoli musicali alle escursioni naturalistiche.

Prosciutto a tutto tondo – “Finestre Aperte”, che da sempre riscuote un enorme successo, resta l’appuntamento principe della manifestazione: tutti gli appassionati potranno visitare i prosciuttifici aperti per l’occasione e assistere al ciclo di lavorazione del Prosciutto di Parma. Confermato il servizio navette gratuito che accompagnerà i visitatori nella zona di produzione.

Nel primo fine settimana a Langhirano nascerà la “Cittadella del Prosciutto di Parma”: tutta via del Popolo si riempirà di decine e decine di gazebo dove le aziende potranno raccontare e promuovere il proprio prodotto. Un’area più grande sarà invece dedicata a incontri tra produttori e visitatori, degustazioni guidate, verticali, abbinamenti con altri prodotti di eccellenza e altri eventi. Ma non finisce qui. Il Festival quest’anno ospiterà anche alcuni “colleghi”: sempre nel primo fine settimana Langhirano accoglierà infatti altri Prosciutti DOP italiani e esteri protagonisti di alcune iniziative e dimostrazioni legate alla promozione e alla degustazione.

Quest’anno inoltre il Festival si arricchisce del progetto “I Ham Parma” ideato dal Consorzio del Prosciutto di Parma che coinvolgerà i locali e ristoranti di Parma e provincia proprio nei giorni della manifestazione che proporranno il Prosciutto di Parma in versioni inedite. Tutte le ricette saranno protagoniste di un gustoso concorso disponibile sul sito www.ihamparma.com che coinvolgerà direttamente i consumatori.

Anche il Museo del Prosciutto e dei Salumi di Parma vi aspetta nell’antico Foro Boario di Langhirano. Dopo la visita sarà possibile degustare diverse stagionature del Prosciutto di Parma.

Il Festival arriva in città – Come di consueto, ci sarà anche il Bistrò del Prosciutto di Parma realizzato con il patrocinio e la co-organizzazione del Comune di Parma, sotto i Portici del Grano, a Parma. Qui tutti i giorni sarà possibile degustare il Prosciutto godendo delle bellezze del centro da una posizione privilegiata e suggestiva. Tante le iniziative in programma dal 5 al 13 settembre.

Anche l’associazione “Cheftochef emiliaromagnacuochi” domenica 6 settembre farà tappa al Festival del Prosciutto di Parma nell’ambito del progetto “L’Emilia-Romagna in viaggio verso Expo”, un viaggio appunto che attraversa l’Emilia-Romagna fino alla città di Milano per le sue vie di terra e acqua, dedicato ai prodotti agroalimentari di qualità, all’educazione alimentare, all’informazione, alla conoscenza della biodiversità e della qualità sostenibile e all’innovazione. Domenica 6 settembre Parma ospiterà in Piazza Garibaldi i cuochi dell’Associazione impegnati nel progetto che racconteranno attraverso uno show cooking e le loro ricette i prodotti di eccellenza, i territori e la tradizione dell’Emilia Romagna.

E ancora… – Per gli estimatori del buon vino, sarà allestita nelle suggestive cantine della Rocca di Sala Baganza la Cantina dei Musei del Cibo, un percorso espositivo e sensoriale inserito nel più ampio circuito dei Musei del Cibo (www. museidelcibo. it) interamente dedicato al vino di Parma, alla sua storia e alla sua cultura.

Il Festival è poi anche tanta musica, iniziative a contatto con la natura, arte e cultura. Tra gli eventi musicali sabato 12 settembre si esibiranno a Langhirano i The Kolors, la band vincitrice del programma Amici. Ma molti altri artisti popoleranno le serate del Festival del Prosciutto di Parma.

Per gli amanti dell’arte, sarà possibile visitare la Fondazione Magnani Rocca che ospita la prestigiosa collezione di Luigi Magnani; la Pieve romanica di San Biagio a Talignano, la Pieve di Collecchio, di San Pietro e la Pieve Romanica di Moragnano sulla Via Francigena; il meraviglioso circuito di musei di Neviano e la Rocca S. Vitale di Sala Baganza. E poi i Castelli: il Castello Pallavicino di Varano dè Melegari, esempio dell’architettura militare quattrocentesca; il Castello di Torrechiara e il Castello di Montechiarugolo.

Continua la collaborazione con il Salone del Camper, che si svolgerà per alcuni giorni in concomitanza con il Festival, dove sarà allestito lo stand Info Festival Point che fornirà informazioni sul programma delle iniziative dei Comuni, Finestre Aperte e il servizio navette.

Anche quest’anno è garantita, grazie al supporto della Regione Emilia-Romagna, la presenza della stampa internazionale impegnata in un tour formativo alla scoperta del Prosciutto di Parma, della sua storia e del suo sapore dolce e gustoso. I giornalisti visiteranno inoltre Expo Milano 2015 e in particolare il padiglione CibusèItalia dove è presente, tra gli altri, un ampio spazio dedicato al Prosciutto di Parma.

Fonte:http://parma.repubblica.it/cronaca/2015/07/31/news/in_arrivo_il_festival_del_prosciutto_inaugurera_cannavacciuolo-120183455/

Il prosciutto di Parma viaggia…in vaschetta

(repubblica.it – Parma) Ancora un anno in positivo per il Prosciutto di Parma in vaschetta: oltre 74 milioni le confezioni vendute nel 2014 per le quali sono stati utilizzati circa 1.500.000 Prosciutti di Parma, registrando così un incremento complessivo del 2,4%, grazie ai buoni risultati dell’export, e un fatturato stimato di 150 milioni di €. Il segmento del preaffettato  -  commenta Paolo Tanara, presidente del Consorzio del Prosciutto di Parma  -  è diventato oggi una realtà imprescindibile per il nostro comparto: rappresenta infatti una quota pari al 17% della nostra produzione annuale con un aumento di 3 punti percentuali rispetto al 2013. Il mercato italiano, che assorbe il 25% dell’affettato prodotto, risente dell’andamento generale dei consumi nazionali dove infatti le vendite risultano in lieve calo. Continua invece la crescita delle esportazioni a cui è destinato il restante 75% del prodotto preaffettato. Ed è sicuramente un dato confortante che ci fa capire quanto questa tipologia di prodotto possa ancora svilupparsi e trovare nuovi spazi, ma soprattutto ripaga gli sforzi e l’impegno di tutto il comparto, dei nostri produttori in particolare e dei circa trenta laboratori di affettamento dislocati nella ristretta area di produzione del Parma.
Per quanto riguarda l’andamento dei mercati, particolarmente vivaci sono stati quelli extraeuropei, mentre in Europa continua il processo di consolidamento delle posizioni raggiunte negli ultimi anni. In crescita inoltre i Paesi nordici dell’Europa settentrionale.
Con un +16,4% e circa 3.000.000 di vaschette vendute, gli Stati Uniti si confermano il primo mercato nell’area extraeuropea. Molto bene anche l’Australia (817.000) e il Giappone che registra un incremento dell’8,4% (610.000).

L’area europea regge con la Francia che tiene molto bene e supera 8.360.000 (+2,2%); la Germania con un +3,8% (8.770.000), la Gran Bretagna primo mercato assoluto con 18.470.000 vaschette resta più o meno stazionaria, ma sempre in lieve crescita.

Per il Prosciutto di Parma preaffettato in vaschetta il triangolo nero con la corona rappresenta la firma da ricercare per tutelarsi da qualsiasi falsificazione; un elemento che garantisce al consumatore la qualità e la genuinità del prodotto che sta acquistando.

Fonte:http://parma.repubblica.it/cronaca/2015/02/13/news/il_prosciutto_di_parma_viaggia_in_vaschetta-107215109/

Nuovo logo per il Prosciutto di Parma: ai ragazzi il compito di celebrare i 50 anni

Il Consorzio del Prosciutto di Parma ha lanciato la sfida agli studenti del Liceo Artistico Statale Paolo Toschi di Parma per realizzare il logo celebrativo dei 50 anni della Corona, primo importante momento di un anno di celebrazioni.

L’obiettivo è valorizzare il Prosciutto di Parma e la cultura, i valori della tradizione e le altre ricchezze che rendono unico il suo territorio.

Il logo sarà declinato in diverse modalità per tutte le comunicazioni e i materiali del Prosciutto di Parma, dal sito internet alle confezioni del prodotto, dalle locandine ai grembiuli. Una giuria composta da rappresentanti del Consorzio, i produttori e alcuni esperti del settore selezioneranno i progetti più meritevoli. La scelta del logo vincitore sarà comunicata prossimamente in occasione di una conferenza stampa che segnerà anche l’inizio delle celebrazioni.

Il Consorzio di Parma al CIBUS 2012

Il Consorzio del prosciutto di Parma anche quest’anno sarò presente al CIBUS, il salone internazionale dell’alimentazione che si tiene ogni anno a Parma.

Questo il programma di degustazioni

Consorzio del Prosciutto di Parma a CIBUS - programma 7 maggio

Consorzio del Prosciutto di Parma a CIBUS - programma 7 maggio

Consorzio del Prosciutto di Parma a CIBUS - programma 8 maggio

Consorzio del Prosciutto di Parma a CIBUS - programma 8 maggio

Consorzio del Prosciutto di Parma a CIBUS – programma 7 maggio
Consorzio del Prosciutto di Parma a CIBUS - programma 9 maggio

Consorzio del Prosciutto di Parma a CIBUS - programma 9 maggio

Consorzio del Prosciutto di Parma a CIBUS - programma 10 maggio

Consorzio del Prosciutto di Parma a CIBUS - programma 10 maggio

 

Quando il prosciutto diventa Fancy

Le più gustose leggende d’Europa alla conquista dei palati statunitensi!

Consorzio del Prosciutto di San Daniele e del Prosciutto di Parma, tra le “legends from Europe” presenti all’edizione invernale del Fancy Food a San Francisco.

Il Fancy Food Show è una delle fiere più importanti a livello internazionale di prodotti agroalimentari e richiama da tutto il mondo espositori e professionisti del settore, che qui hanno la possibilità di incontrarsi per dare vita a sinergie commerciali e opportunità, per i produttori, di accesso al complesso mercato nordamericano.

fancy food

Locandina Fancy Food Winter 2012

I due Consorzi erano presenti all’interno del Padiglione Italiano dell’ICE (Istituto Commercio Estero), assieme ai consorzi di altrettante eccellenza della gastronomia italiana: i formaggi  Grana Padano, Paramiggiano Reggiano e Montasio.

La presenza di queste DOP italiane si inserisce all’interno di un più vasto progetto nominato Legends from Europe, che è stato presentato nella edizione estiva del Fancy Food Show, a Washington lo scorso luglio. Si tratta di una campagna promozionale, finanziata dall’Unione Europea, che per tre anni avrà lo scopo di “celebrare le leggendarie qualità, tradizioni e gusti” di cinque eccellenze della tradizione gastronomica del Bel Paese: il Prosciutto di San Daniele, il Prosciutto di Parma, Il Parmigiano Reggiano, il Montasio ed il Grana Padano.

La campagna avrà inoltre lo scopo di  far accrescere la conoscenza di queste DOP italiane negli Stati Uniti, e di informare i consumatori, i gastronomie egli esperti della ristorazione, sul valore e sul significato del possesso di questo marchio.

http://www.specialtyfood.com/fancy-food-show/

http://legendsfromeurope.com/